Indietro

tangorra montepulciano

Politiche attive 10.set.2021
Tangorra: “La condivisione con le Regioni chiave del successo del Programma GOL” (Video)
Il commissario di Anpal e di Anpal Servizi è intervenuto nel corso del convegno “Attive ed efficaci: un piano per le politiche del lavoro” nell’ambito di “Luci sul lavoro” a Montepulciano
palco convegno montepulciano

“Il Programma GOL ha l’ambizione di rendere attive e soprattutto efficaci le politiche per il lavoro e per questo risulta imprescindibile la condivisione con le Regioni”. Così Raffaele Tangorra, commissario straordinario di Anpal e Anpal Servizi, ha sottolineato nel suo intervento, nel corso del convegno “Attive ed efficaci: un piano per le politiche del lavoro” curato dalla Fondazione consulenti del lavoro nell’ambito di “Luci sul lavoro” a Montepulciano, quale potrebbe essere la chiave del successo del Programma GOL (Garanzia per l’occupabilità dei lavoratori).

“Tra gli elementi più innovativi insiti nel Programma GOL rispetto ad alcune esperienze del recente passato – ha continuato il commissario Tangorra - va evidenziata l’integrazione tra le politiche attive del lavoro e le politiche per la formazione. Al problema del mismatch tra domanda e offerta di lavoro, conseguenza anche di dinamiche strutturali del mercato del lavoro, intendiamo far fronte facendo leva sulle competenze dei lavoratori. Per questo con GOL, grazie anche ad un’inedita disponibilità di risorse finanziarie, abbiamo tipizzato cinque diversi percorsi per cercare di individuare il più possibile quale tipo di formazione serve al lavoratore per rendersi appetibile nel mercato del lavoro”.
 

 

Occasione storica quella attuale in cui le istituzioni europee investono per la prima volta ingenti risorse per sostenere e migliorare le politiche per il lavoro all’indomani dello tsunami pandemico e delle rapide trasformazioni in atto a livello globale nelle principali filiere produttive. Una fase inedita ricca di potenziali opportunità come ha sottolineato Paolo Reboani, Coordinatore programmazione nazionale ed europea Regione Umbria e già amministratore delegato di Anpal Servizi, nel suo intervento introduttivo del convegno: “Mai così tanto si è parlato di politiche attive e questo fa crescere la consapevolezza sull’importanza di alcune realtà nazionali. Per la prima volta abbiamo a disposizione risorse ingenti per tentare di risolvere diverse problematiche. Il primo obiettivo da perseguire dovrebbe essere quello di stabilire quale tipo di politiche attive vogliamo per il nostro Paese. Poi occorrerebbe capire come affrontare il tema del mismatch alla luce del fatto che la transizione in atto farà vittime e sarà quindi necessario individuare politiche perché queste vittime non diventino sacche di disoccupazione”.

Anche Alessandra Nardini, assessore Istruzione e Formazione professionale della Regione Toscana, giudica positivamente il coinvolgimento promosso e realizzato dal ministero del Lavoro e Anpal nella costruzione del Programma GOL: “Abbiamo lavorato molto per legare politiche attive e formazione. Nella mia regione già lavoriamo per la trasformazione delle competenze dei lavoratori attivi nel settore dell’automotive. Ma GOL funzionerà se avremo servizi per l’impiego funzionali. Il piano di potenziamento nazionale dei centri per l’impiego migliorerà anche le attività degli operatori privati”. 

 

Condividi l'articolo